Inicio Attrazione Ragazza con un bel fisico cerca giovani alunne

I ricordi che non si cancellano: la professoressa G.

Ragazza con un 406692

Un sogno che oggi pare destinato ad avverarsi più facilmente di un tempo. Con buona pace dei coetanei, giudicati troppo infantiliinteressati più ai videogiochi che a loro. Che cosa cercano le ragazze negli uomini maturi? Ma a sentire le risposte di molte ragazze, oggi, le motivazioni sembrano altre. Sorge un dubbio: non sarà che a queste nuove, si fa per dire, coppie ci siamo tornati anche se non erano del tutto scomparse grazie anche alle post femministe che hanno voluto cancellare anni e anni di galanteria del sesso forte? Inoltre un uomo più grande si prende cura di te e al tempo stesso è ben felice di pagare i tuoi conti e perfino le tue schede telefoniche. Sono solo alcune delle testimonianze raccolte in internet.

Cara prof, mi sa tanto che non dovresti essere una prof Ok, colui che sto per dire potrebbe costarmi qualche bella riga sulla carrozzeria. E poi, sinceramente, la mia macchina è talmente malmessa che non so se si vedrebbe la differenza. Bene: ciascuno, due, tre, via. Il punto è questo: ci sono in giro molti prof che non dovrebbero fare i prof. Voi vorreste mai un pompiere che ha paura del fuoco, un chirurgo che sviene col sangue, un pilota di aereo che soffre di vertigini? Eppure ne ho visti diversi di quei chirurghi, di quei pompieri e di quei piloti. Solo affinché facevano gli insegnanti, se capite avvenimento voglio dire. Ho visto una prof continuare a scrivere impassibilmente alla ardesia mentre dietro di lei i suoi alunni stavano passando alle mani. Ho visto una professoressa non riuscire a tenere la propria classe e correre via, di corsa, bussare a quella accanto implorando aiuto al collega affinché ero io.

By Trombodromo Continuo a leggere e non so se ridere o rattristarmi di cotanta scemenza; sono quasi tentato dal rispondere al quesito a modo mio, ma alla fine decido che probabilmente non ne vale la pena e lascio perdere la questione… Fino ad ora. Fai a pugni con i congiuntivi anche quando ti esprimi usando la tua lingua madre? Conosci a memoria i nomi dei giocatori di calcio delle squadre del campionato anglosassone ma se ti chiedono di accennare Londra su una carta geografica ci metti cinque minuti a trovarla? Sei convinto che le ragazze giapponesi siano tutte come i personaggi degli anime che guardavi in tv da breve, le koreane tutte basse senza chiappe e sottomesse, o che le cinesi parlino tutte la stessa identica lingua? Sei convinto che gli italiani siano apprezzati stimati ed ammirati in ciascuno luogo del globo? Beh… Forse è il caso che inizi a porti delle domande sul perché non riesci ad interagire come vorresti con le ragazze. Eppure tutti dovrebbero sapere affinché, seppur con rare eccezioni, la direttiva è: O cerchi una scopata elementare, o una compagna a lungo cippo.

La professoressa G. Era la nostra professoressa di lingua straniera delle medie. Aveva un bel sorriso ed era luminoso. Fisico snello e abbronzato. Era sul metro e settanta di altezza, asportato il tacco a spillo. Aveva delle bellissime labbra, rosse e carnose. Un paio di occhi neri simili a una pantera. Qualche lentiggine sul aspetto. Capelli neri, ondulati, solitamente raccolti insieme un fermaglio.