Inicio Rassegna Accetta il mio invito raggiungo tuo domicilio

#preghiamoinsieme e inviaci i tuoi whatsapp al numero 335 1243722

Accetta il 768588

Finalmente a casa. Un rientro per molti ma non per tutti Mentre scrivo, in Italia la situazione sembra essere tornata indietro di qualche mese. Leggo notizie preoccupanti di aumenti dei casi al rientro dalle vacanze e sui social continuo a leggere con disappunto le domande di chi chiede dove poter andare in vacanza senza incorrere al rientro in tampone e isolamento fiduciario, influencer che raccontano come sono rientrate dalla Sardegna con la febbre ricorrendo a Tachipirina e bottiglia ghiacciata sulla fronte. E leggo questo mentre mi trovo in Cina in un hotel scelto dalle autorità cinesi per fare la quarantena. E posso ritenermi fortunata. Per gli studenti che vogliono tornare in Cina ancora non ci sono notizie incoraggianti. Le università per loro saranno per il momento ancora online.

Avanti di tutto, ecco quello che devi sapere. Quindi, procediamo per gradi. Ti faccio una domanda: dove hai la residenza anagrafica? Immagino due possibili risposte: In Italia? Ma questo lo approfondisco tra qualche riga. Prima di dirti che in questo caso non devi pagare le tasse in Italia, vanno chiarite alcune altre cose. Ho abbozzato a parlarti di residenza perché questa è la prima cosa da afferrare, ed è anche il primo appassito da compiere. E sai perché?