Inicio Sensualità Signora femminilita amo il lingerie

Boudoir: i segreti della femminilità

Signora femminilita 456488

Questo Sito e i Servizi sono riservati a soggetti che hanno compiuto il diciottesimo anno di età. I Titolari non raccolgono quindi dati personali relativi ai soggetti minori di anni Su richiesta degli Utenti, i Titolari cancelleranno tempestivamente tutti i dati personali involontariamente raccolti e relativi a soggetti minori di anni I Titolari tengono nella massima considerazione il diritto alla privacy ed alla protezione dei dati personali dei propri Utenti.

Sto parlando della biancheria intima, o come più elegantemente chiamiamo, lingerie. Esattamente come quei dettagli a cui affidiamo la riuscita o meno di un abbigliamento. Come indossare correttamente la biancheria intima Il galateo ci viene in aiuto suggerendoci piccole accortezze per non confondere. Ad esempio, il massimo della classe per donne di alta classe è e resterà sempre il completino interno con mutandine di seta nonostante la maggior parte delle donne indossi particolarmente lingerie di cotone o microfibra insieme completini minimal formati solo da mutande e reggiseno. Vanno benissimo per aggredire la quotidianità ma devono essere almeno in coordinato.

Da dove arrivano, e perché resistono, ossessioni, feticci e passioni della moda femminile? Lo racconta uno storico francese. Perché, cioè, indossiamo reggiseni che paiono carapaci, tacchi contundenti, pantaloni stretti? E da più di un millennio — i primi sono comparsi nel X cent'anni, e li portavano i maschi — sfidiamo la praticità ancheggiando sui tacchi. Ma le spiegazioni sono più articolate. Che ci aiuta a capire come la storia di ogni bottone, balza, laccetto, sia in fondo anche la storia di una conquista. In Persia, nel decimo secolo, li usavano i cavalieri, per stare in equilibrio sulle staffe. Nel Quattrocento italiano anche il popolino usava zoccoli rialzati per sollevarsi dalle strade luride di fango, lerciume e deiezioni.

Storicamente il boudoir era un salottino per signora, una stanza privata adiacente alla camera da letto e alla camera da bagno, usato dalle donne come spogliatoio, divenuto di moda nel XVIII secolo. Durante le consulenze o i corsi di formazionesi parla spesso di questo argomento e sempre più donne si avvicinano al genere, perché incuriosite o perché stanno seguendo un cammino di consapevolezza di sé stesse e della scoperta della propria femminilità. Identico discorso vale per il vestito addestrato, meglio se si adatta alla nostra body-shape e che ci faccia accorgersi seducenti, non deve essere un qualcosa di succinto, la seduzione è accuratezza, mistero, immaginazione. Quindi schiena dritta, spalle indietro, petto in fuori e capo alta, mantenendo sempre il contatto visivo. Tipico atteggiamento di una persona aperta, con voglia di socializzare e sicura di sé.